Vinadio

VINADIO E SANT’ANNA: ACQUA, NATURA E STORIA

Vinadio è un piccolo comune italiano che si trova in Valle Stura, uno dei territori di montagna più belli d’Italia.
Sant’Anna di Vinadio è una frazione, dove sorge il famoso santuario che con i suoi 2010 metri di quota è il luogo di culto cristiano più elevato d’Europa. Vinadio e Sant’Anna sono immersi in un’ambiente naturale unico, dove acqua, natura e benessere incontrano storia, cultura e religione.

sorgente rebruant acqua sant'anna di vinadio

Se visitate il territorio di Vinadio, non potrete non notare come l’acqua sia una protagonista indiscussa di questi luoghi: dalla cima di Corborant (3.010 metri di altezza) con le sue vette innevate e ghiacciai, ai laghi di alta quota che nei mesi estivi sono raggiungibili con un percorso di trekking che parte dai colli di Sant’Anna di Vinadio (2308 m), passando per Lausfer (2430 m), Saboulè (2460 m) e Passo Tesina (2400 m).
A questo link trovate il percorso completo.

La storia e la cultura non mancano a Vinadio, ma ciò che rende questo luogo davvero unico è la natura. Il territorio di Vinadio infatti è molto esteso, è il secondo in Piemonte per estensione dopo quello della città di Alessandria e ricco di bellissimi paesaggi naturali, che ne fanno una meta ideale per chi ama la montagna, il benessere e le attività all’aria aperta.

Del territorio di Vinadio fanno parte le Alpi Marittime che, con le loro vette innevate e sorgenti freschissime, sono anche il luogo dove nasce una delle acque minerali più pure e incontaminate al mondo: l’Acqua Sant’Anna, prodotta dall’Azienda Fonti di Vinadio. L’acqua Sant’Anna sgorga dalla fonte “P. Migliorello”, nella località Besmorello ed è un’acqua ricchissima di proprietà che la rendono l’acqua più amata dagli italiani.

acqua sant'anna di vinadio fonte

Photo: Sandro Vinci

Il centro storico di Vinadio è un pittoresco paesino popolato da circa 700 abitanti che abitano in casette colorate lungo il fiume Stura. Questo piccolo gioiello, vale sicuramente una visita, alla scoperta della cultura e dello stile di vita rilassato e salutare degli abitanti del posto, persone molto ospitali e accoglienti.

Un altro luogo di sicuro interesse storico e paesaggistico è il bellissimo Forte Albertino, uno dei monumenti più antichi del paese. La storia del forte parte da Carlo Emanuele III, che fu il primo a richiederne la costruzione, che però iniziò soltanto nel 1834 con Re Carlo Alberto di Savoia. Il forte fu completato nel 1847 e rappresenta uno dei più importanti esempi di architettura militare nell’arco alpino. Grazie al suo restauro eseguito nel 2000 e all’impegno della regione Piemonte e dell’Associazione culturale Marcovaldo, oggi il forte è visitabile da turisti di tutto il mondo e sede di attività ed eventi culturali.

santuario sant'anna di vinadio

Fra i luoghi di interesse storico e culturale, c’è lo straordinario santuario di Sant’Anna di Vinadio.
Sant’Anna è la madre della Vergine Maria, moglie di Gioacchino. Secondo la tradizione cristiana Sant’Anna è la protettrice delle donne incinte, che si rivolgono a lei per ottenere da Dio i tre doni più importanti: un parto felice, un figlio sano e latte sufficiente per poterlo allevare.

Il santuario di Sant’Anna di Vinadio si trova a 2035 metri di altitudine, è stato costruito nel 1680 nel luogo dove, già dagli inizi del 1300, sorgeva una piccola cappella per l’ospitalità di viandanti e pellegrini. Il santuario è composto da tre navate, da un pavimento ligneo in salita sul pendio della roccia sottostante e da un presbiterio dove spicca la statua di S. Anna che tiene fra le braccia la Vergine Maria. La particolarità del santuario di Sant’Anna di Vinadio sono le pareti: che sono adornate da numerosissimi ex-voto, a testimonianza della gratitudine di generazioni di pellegrini che sono stati ospitati in questo meraviglioso luogo.